L’arte della viticoltura

Il vino è da sempre espressione di salute e gioia. La sua storia si lega indissolubilmente al rapporto profondo che si instaura tra il viticoltore e la sua terra. Un legame che riguarda anche la capacità stessa di noi produttori di comunicare il territorio di provenienza.

Il rispetto delle vigne e dell’ecosistema che le circonda è per noi una priorità che ci tramandiamo da generazione in generazione. Dai sistemi di coltivazione ai lavori di potatura, gli interventi da praticare in vigna sono molteplici e cambiano a seconda della stagione. Il nostro compito è intervenire costantemente per far sì che le sue vigne siano rigogliose e sane tutto l’anno e per tanti anni a venire.

Durante i mesi freddi ci occupiamo della potatura delle piante eliminando i tralci improduttivi, selezionando quelli più adatti a produrre nella stagione a seguire e individuando le gemme per il nuovo anno.

In primavera, con il risveglio del terreno, le vigne attraversano una fase molto delicata in cui con cura ed attenzione ci occupiamo delle viti. È il momento di contenerne lo sviluppo e direzionarle nel giusto modo, eliminando i germogli in eccesso.

In estate, giorno per giorno ci assicuriamo di mantenere le nostre vigne sane, pronte a resistere ai temporali estivi, drenando l’acqua in eccesso e mantenendo i grappoli al riparo.

Ed infine con l’inizio dell’autunno, nei mesi di settembre e ottobre, finalmente ammireremo il nostro raccolto prendere vita. Durante la vendemmia vengono raccolti i grappoli che hanno raggiunto un livello di maturazione ideale per raggiungere la Cantina, luogo in cui avverrà la graduale trasformazione dell’uva in vino.

1
    1
    Carrello
    Vallicelli 
    1 X 20,00 = 20,00