Castelfranci

Una terra incantevole

Castelfranci, piccolo borgo dell’alta Irpinia, in una posizione panoramica rispetto alla sottostante valle e circondata da fertili campagne coltivate ad uliveti e vigneti, ha una storia lunga e suggestiva.
Nata prima dell’anno mille come agglomerato di case e capanne sulle rocce e sulla riva destra del fiume Calore, Castelfranci ha nella sua nascita chiare origini medievali ben visibili ancor oggi all’interno dell’antico borgo che con il suo centro storico conserva i tratti dell’impianto urbanistico medioevale, con vicoli, chiese, palazzi gentilizi e portali scolpiti in pietra.

Impossibile non ammirare la suggestiva bellezza della Chiesa parrocchiale di Santa Maria del Soccorso, situata nel comune di Castelfranci, accuratamente restaurata dopo il sisma del 1980, che conserva disposti simmetricamente sulla facciata, tre magnifici portali settecenteschi in pietra nonché un campanile interamente rifatto; così come la Chiesa di San Nicola di Bari, anch’essa situata nel comune di Castelfranci, ornata da riquadri decorativi in tufo e da un portale tardo-rinascimentale o la Torre Normanna del XII sec., unico esemplare esistente in alta Irpinia datata 1216, presente nel comune di Torella dei Lombardi.

Beni culturali, artistici, storici e ambientali conferiscono grande fascino e immenso valore a questa terra, caratterizzata da profili marcati, da sapori forti, dal vino che diventa un vero e proprio culto.

Lasciati condurre in ossigenanti passeggiate tra uliveti e vigneti, ammira la bellezza naturalistica del luogo, scopri un crocevia di meraviglie culturali che da Castelfranci ti guideranno alla visita di questa terra affascinante e misteriosa chiamata Irpinia.

1
    1
    Carrello
    Iris 
    1 X 12,00 = 12,00